Qual è il ruolo delle vitamine nella riproduzione di suini?
Tu sei qui: Casa » Notizia » Feed Additive News. » Qual è il ruolo delle vitamine nella riproduzione di suini?
CONTATTACI

Qual è il ruolo delle vitamine nella riproduzione di suini?

numero Sfoglia:0     Autore:Editor del sito     Pubblica Time: 2022-09-30      Origine:motorizzato

Le vitamine sono uno dei fattori importanti che influenzano la funzione riproduttiva dei suini e le diete dei suini devono contenere una certa quantità di varie vitamine. Questo articolo descrive gli effetti delle vitamine A, B e D sui suini, nonché i pericoli della carenza di vitamina e dell'eccesso.


Le vitamine A, D, E e K sono insolubili in acqua ma solubili in solventi grassi e grassi, quindi sono chiamate vitamine solubili a grasso. Delle vitamine solubili a grasso, tranne Vitamina K., che può essere sintetizzato in quantità sufficienti dal tratto digestivo degli animali, tutte le altre vitamine devono essere fornite nella dieta. Le vitamine solubili a grasso spesso coesistono con i lipidi nei mangimi e sono anche strettamente correlate all'assorbimento lipidico durante l'assorbimento intestinale. Possono passare attraverso la fase lipidica delle membrane delle cellule muscolari in modo passivo per diffusione e possono essere escreti nelle feci attraverso la cistifellea. Quando i lipidi sono scarsamente assorbiti, l'assorbimento di vitamine solubili a grasso viene ridotto, causando carenze corrispondenti e influenzando la fertilità animale. Al contrario, se gli animali consumano quantità eccessive di vitamine solubili a grasso, avrà anche effetti tossici sul corpo.

seminare

1. L'effetto della vitamina A squilibrio sulla funzione riproduttiva


La vitamina A è un composto ciclico di polienolo, che è coinvolto nella sintesi di mucopolisaccaridi tra i tessuti, regola la proliferazione e lo sviluppo delle cellule epiteliali e influenza la funzione riproduttiva e lo sviluppo embrionale. Ha le funzioni del mantenimento della funzione del fotorecettore retinico, della promozione della crescita ossea e dei denti, ecc.


Nella produzione di suini, come additivi per mangimi, Vitamina A acetato E la vitamina A il palmitato ha una buona stabilità. I maiali richiedono la vitamina A in qualsiasi fase di crescita o stato fisiologico. La vitamina A ha le funzioni di protezione della salute e dell'integrità del tessuto epiteliale degli organi riproduttivi, promuovendo lo sviluppo e la rigenerazione della pelle, promuovendo la sintesi del lattopolisaccaride nel tessuto connettivo, mantenendo l'integrità della membrana cellulare e della struttura degli organelli, Promuovere la sintesi degli ormoni e migliorare la fertilità degli animali.


La vitamina A insufficiente può causare atrofia e degenerazione della mucosa, con conseguente cheratinizzazione squamosa di varie cellule di tessuto epiteliale nei suini, diarrea, varie infiammazioni della vescica e dei reni e ridotte funzioni di difesa. Causerà anche l'atrofia della ghiandola endocrina, il danno strutturale, il disturbo della funzione endocrina, la secrezione di ormoni insufficienti, la riduzione o la fermata completa della secrezione di ormoni sessuali. L'epitelio del sistema riproduttivo è più gravemente influenzato e il ciclo sessuale è disturbato, aritmico e disordinato. Postpartum ha ritardato l'estro e una ridotta libido. La vitamina A è coinvolta nella sintesi di steroidi. Quando la vitamina A è carente, l'attività dell'enzima (3β-idrossideidrogenasi) che converte i 3β-idrossisteroidi in 3-taketosteridi è ridotta, la funzione delle ghiandole surrene e delle gonadi è indebolita e la sintesi di steroidi nella placenta è ridotta, risultante in scrofe in gravidanza. Si verificano aborti spontanei, nati morti, maialini deboli o suinetti deformati. I cinghiali mostrano testicoli ridotti, degradazione funzionale e qualità dello sperma ridotta, con conseguente fallimento riproduttivo.


Come altre vitamine solubili a grasso che si accumulano negli animali, la vitamina A non viene facilmente escreta rapidamente dagli animali. La tossicità si verifica quando l'assunzione supera da 50 a 500 volte l'importo normale. I maiali spesso mostrano pelliccia ruvida, pelle squamosa, sanguinamento da crepe nella pelle intorno alla guaina del tendine, ematuria, feci sanguinanti, iperexcitabilità, sensibilità al tatto, perdita del controllo delle gambe, incapacità di stare in piedi, tremori periodici e persino morte.

L'aggiunta di vitamina A2200IU/kg alla dieta basale può soddisfare le esigenze dei maiali per ottenere migliori prestazioni di crescita. Le varie funzioni immunitarie dei suinetti aggiunti con la vitamina A1100IU/kg erano più elevate. Le scrofe possono mantenere la normale funzione riproduttiva aggiungendo la vitamina A 2500iu/kg. In generale, il requisito della vitamina A per i suini varia da 1000 a 2000 UI/kg di mangime.


2. L'effetto della carenza di vitamina B sulla funzione riproduttiva dei suini


Le vitamine del gruppo B sono utilizzate principalmente come coenzimi per catalizzare varie reazioni nel metabolismo dei carboidrati, del grasso e delle proteine, influenzando così la funzione riproduttiva degli animali.


La vitamina B2 è anche conosciuta come riboflavina. Il gruppo protesico di molte ossidoreduttasi contiene riboflavina, che sono collettivamente indicate come flavinasi. Le flavasi svolgono un ruolo nel trasferimento di idrogeno durante l'ossidazione biologica negli animali. Quando la vitamina contenente le flavonasi è carente, influenzerà la sintesi di gruppi protesici, causando l'ossidazione biologica nel corpo a causare disturbi metabolici. Fa perdere appetito e perdita di peso delle scrofe durante l'allevamento o l'allattamento, con conseguente parto prematuro, parto morto e deboli e morte dei maialini neonati. Alcuni maialini sono deformati o senza peli e generalmente muoiono entro 48 ore dalla nascita. In generale, l'aggiunta di 7,2 mg/kg di riboflavina alla dieta può mantenere buone prestazioni di crescita e immunità dei suini e mantenere la normale fertilità. Il requisito per la riboflavina nelle scrofe in allattamento è di circa 16 mg/d.


La vitamina B3, nota anche come acido pantotenico, è un componente del coenzima A. Coenzima A è il gruppo protesico di acilasi, che svolge un ruolo importante nel metabolismo di zuccheri, lipidi e aminoacidi. Quando i suini sono carenti di acido pantotenico, le funzioni riproduttive e in allattamento soffrono. Il requisito dell'acido pantotenico per prestazioni riproduttive ottimali delle scrofe è di 12,0-12,5 mg/kg.


Vitamina B12 può promuovere la biosintesi di metionina e acido glutammico. Ha l'effetto dell'attivazione di aminoacidi e della promozione della biosintesi dell'acido nucleico. E partecipare al metabolismo di proteine, grassi e carboidrati, quindi è di grande significato per la sintesi di varie proteine. La mancanza di vitamina B12 negli animali avrà un impatto sui tessuti, accelererà la decomposizione delle cellule e causerà danni ai nervi. I maiali in crescita possono sperimentare una riduzione dell'appetito, bloccare la funzione ematopoietica e una crescita lenta. I tassi di concepimento, i tassi riproduttivi e la produzione di latte postpartum sono tutti ridotti quando le scrofe sono carenti nella vitamina B12. Per suinetti e scrofe svezzati, sono necessari da 14 a 15 mg di vitamina B12 per chilogrammo di dieta. Se la dieta contiene il 10% di pesci, può soddisfare le esigenze.

maialino

3. L'effetto dello squilibrio della vitamina D sulla funzione riproduttiva dei maiali


La vitamina D è un derivato steroideo ed esiste in molte forme in natura. Tra questi, la vitamina D2 (Ergocalciferol) e la vitamina D3 (colecalciferol) hanno un significato pratico per gli animali. Il prodotto idrossilato di Vitamina D3 può indurre la sintesi di CABP e promuovere l'attività dell'enzima Ca-ATB, che è benefico per l'assorbimento di calcio e fosforo. La principale funzione fisiologica della vitamina D è quella di regolare il metabolismo del calcio e del fosforo, in particolare per aumentare l'assorbimento di calcio e fosforo nell'intestino tenue, mantenere l'equilibrio del calcio e del fosforo nel sangue e regolare l'escrezione del calcio e del fosforo dai reni. Controllare lo stoccaggio di calcio e fosforo nel midollo osseo e migliorare l'attività del calcio e del fosforo.


La vitamina D insufficiente può causare disturbi metabolici e acidosi. Il contenuto di ioni di calcio e calcio totale e fosforo inorganico è diminuito, l'attività della fosfatasi alcalina è stata migliorata e sono state modificate la composizione chimica e le proprietà fisiche dell'osso. Disturbi della produzione di sangue, anemia ipocromica, ridotta muscolo scheletrico e tono muscolare liscio, disturbi del sistema respiratorio, digestivo e circolatorio. Di conseguenza, la capacità riproduttiva è ridotta, si verificano atrofia ovarica, ritardo uterino e cicli anovulatorie. I tassi di fertilizzazione scendono e anche se fecondati, muore all'inizio dello sviluppo. La vitamina D insufficiente durante la gravidanza può prolungare la gravidanza.


Se viene aggiunta troppa vitamina D al mangime, causerà anche avvelenamento negli animali. Le sue manifestazioni specifiche sono ipercalciuria, anoressia, nausea e vomito, sete, poliuria, affaticamento, dolori articolari e disorientamento generale. Quando i suini svezzati ingerivano 150 UI di vitamina D3 al giorno, la risposta immunitaria degli animali era forte e la concentrazione del corpo aumentava rapidamente; Mentre l'assunzione giornaliera di 150.000 UI di vitamina D3, i sintomi dell'avvelenamento sono apparsi dopo 12-18 giorni. E la concentrazione sierica di calcio è aumentata, il contenuto di fosforo inorganico e l'attività della fosfatasi alcalina sono diminuite, le prestazioni di crescita sono diminuite e la capacità riproduttiva è diminuita. Il requisito dei suini della vitamina D3 nella dieta varia da 150 a 220 UI/kg, che varia notevolmente in diverse condizioni fisiologiche.


Le vitamine sono una classe di tracce di composti organici a basso peso molecolare che sono essenziali per mantenere le normali funzioni fisiologiche degli animali. Sebbene non sia la componente principale di vari tessuti, né è la fonte di energia per il corpo, ha un grande effetto negli animali ed è un componente della maggior parte dei coenzimi. Questi enzimi sono indispensabili per il metabolismo di carboidrati, grassi e proteici. Promuovono la sintesi e la degradazione dei principali nutrienti, controllando così il metabolismo del corpo. La carenza di vitamina influenzerà la sintesi di coenzimi, porterà a disturbi metabolici, varie malattie negli animali e influenzerà anche la funzione riproduttiva degli animali.


Se vuoi saperne di più sulle vitamine di alimentazione, consulta Polifar!


Abbiamo un eccellente team tecnico, che può essere progettato in base alle esigenze dei clienti. Abbiamo un eccellente team tecnico, che può essere progettato in base alle esigenze dei clienti.
  • Additivi di alimentazione: 86-25-83463431
    Additivi alimentari: 86-25-84431783
  • Additivi di alimentazione: sales@polifar.com
    Additivi alimentari:
    food.sales@polifar.com
  • Camera 1506, Edificio B-1, Finestra Greenlandia Business Plaza, No. 2 Jinlan Road, Jiangning District, Nanchino
Benvenuti a contattarci
Abbiamo un eccellente team tecnico
Email errata
Seguici
Copyright © 2021 Gruppo Polifar. Tutti i diritti riservati.